Written by Carlo Incarbone   

La vocazione latina

ad ignorare le REGOLE

lettera a: LaSTAMPA (pubblicata il 5-Ago-98)

Non ho capito…

...dovevano morire due orefici in una settimana perché ci si decidesse a controllare se il domicilio coatto di decine di criminali era davvero tale?

Non capisco perché in questo maledetto Paese si abbia tutto questo timore a fare regolari controlli: mettiamoci in testa che l'italiano in genere è già "latinamente predisposto" a non rispettare le leggi, figuriamoci se si accorge che nessuno lo controlla!

This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it